DANTE | 750

legato con amore in un volume / ciò che per l'universo si squaderna

1/12

PROGETTO IN OCCASIONE DI

Convegno Ecclesiale Nazionale 2015

 

ENTE PROMOTORE

Arcidiocesi di Firenze

 

ENTE ORGANIZZATORE

Turishav

 

IN COLLABORAZIONE CON

Opera di Santa Croce

 

UN PROGETTO DI

Culter

 

MEDIA PARTNER

Radio Toscana

 

PROGETTO SONORO
TEMPO REALE

 

PROGETTO OLFATTIVO

Sileno Cheloni,

AQUAFLOR, FIRENZE

 

COREOGRAFIE

Luisa Cortesi

 

PROGETTO FLOREALE

Livia & Ruth

 

PROGETTO GRAFICO

Emanuela Stanganelli

 

SPONSOR TECNICO

Firenze Parcheggi
 

 

Dante | 750 legato con amore in un volume / ciò che per l'universo si squaderna è stata la messa in scena dei paesaggi descritti da Dante nella Divina Commedia: uno spettacolo itinerante all'interno del Complesso di Santa Croce, che vede come protagonisti più di 500 persone.

 

Il pubblico in piccoli gruppi è stato accompagnato lungo tre diversi ambienti a cui corrisponderanno tre differenti esperienze sensoriali: la Cripta, la Sacrestia (che ospita il Crocifisso di Cimabue) e la Cappella dei Pazzi, ognuno dedicato a  una Cantica della Divina Commedia e caratterizzato da una specifica timbrica acustica e olfattiva. Dalla lugubre e opprimente tensione dell’Inferno in cui i dannati vivono senza sperare e senza poter raccontare la propria storia, se non a Dante e per una sola volta nell’eternità, si passa nel Purgatorio alla gloria della Natura, riflesso terrestre e materiale dell’armonia divina per poi arrivare nel Paradiso a contemplare attraverso il riflesso la luce di Dio e infine, nell’abbaglio, venir meno. Gruppi di persone fra cui personalità della vita pubblica e dello spettacolo, detenuti, persone comuni, ragazzi, bambini, stranieri hanno popolato le tre cantiche recitando per il passante / spettatore alcune terzine della Divina Commedia.

 

Un grande progetto che ha dato vita a un affresco corale e popolare volto a reinterpretare i paesaggi sonori e sensoriali della Divina Commedia, rendendo percepibili allo spettatore i suoni, i rumori e gli odori descritti da Dante. 

 

Il progetto si è avvalso della collaborazione con realtà artistiche e di artigianato d’eccellenza del nostro territorio: a Tempo Reale, il centro di ricerca, produzione e didattica musicale, fondato da Luciano Berio, è stato affidato il progetto sonoro ed elettroacustico, mentre Sileno Cheloni “naso” di AquaFlor Firenze la bottega del profumo dedicata alla manifattura artigianale di essenze, ha curato il percorso olfattivo lungo le tre cantiche. Livia & Ruth hanno proposto un allestimento floreale utilizzando elementi naturali e spontanei.

VIDEO
RASSEGNA STAMPA
Firenze Today
Met
Avvenire
Rassegna stampa
Corriere Fiorentino
La Nazione

Associazione culturale Culter

 via Masaccio, 17 - 50136 Firenze 

p.iva 02135190979 - c.f. 92070130486

tel. +39 328 7084059  fax 055 540028 

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
Avvenire