OPERE DI TERRA QUASI ETERNE

OVVERO L'ARTE DELLA CERAMICA INVETRIATA

Il laboratorio prevede un incontro di 2 ore per le scuole dell'infanzia e della primaria e tre incontri di 2 ore per le scuole di secondo grado. Durante il laboratorio i partecipanti, dopo una breve introduzione teorica alla tecnica della manipolazione e invetriatura della terracotta perfezionata dai Della Robbia, realizzano a seconda della fascia di età una composizione in ceramica decorata sullo stile delle cosiddette “robbiane” oppure la riproduzione di un'opera conservata all'interno del Museo. Il laboratorio prevede a conclusione l'osservazione delle opere di Luca Della Robbia raccolte all'interno del complesso museale.

Il laboratorio è condotto dai Maestri caramisti Sandra e Stefano Giusti.

 

 

 


 


 

CHI SONO SANDRA E STEFANO GIUSTI?

 

Dal 1980 Sandra e Stefano Giusti producono e vendono nel loro laboratorio di Paterno oggetti d’uso e d’arredamento in ceramica torniti e lavorati completamente a mano usando smalti di propria composizione rigorosamente atossici negli oggetti d’uso .

Il loro lavoro è stato esposto in qualificate mostre nazionali come il MACEF di Milano e la Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze o Maison et Objet a Parigi con il progetto Galleria dell’Artigianato e Florence a Paris , nel 2011 hanno vinto un bando europeo sull’artigianato artistico con tre nazioni partner: “ Spreads your hands ”.

La loro produzione è caratterizzata dall’essenzialità delle forme e dalla lavorazione non in serie che conferisce agli oggetti quel carattere di unicità proprio della più alta tradizione artigiana.

Nel loro laboratorio Sandra e Stefano si dedicano anche alla didattica e tengono laboratori per bambini ed adulti, oltre a seguire dei percorsi di arte terapia rivolta a persone affette da disabilita' . L’argilla è un materiale riabilitante per eccellenza, le mani possono plasmare l’argilla senza bisogno di strumenti questo stimola la creatività e la fantasia, l’uso del colore poi completa il percorso tattile con risultati spesso sorprendenti in soggetti che difficilmente riescono ad esprimersi con altri materiali.

Un recente progetto “La fantasia diversamente rivelata” metteva in gioco un artista Giuliano Ghelli , un gruppo di disabili dell’Istituto ODA e Sandra e Stefano che hanno aiutato i disabili a creare e dipingere delle ceramiche ispirate al lavoro dell’artista e che hanno poi esposto affiancando una esposizione personale dell'artista.

Sandra e Stefano sono entrambi “Maestri artigiani” è la qualifica che la Regione Toscana riconosce a artigiani che oltre che a far bene il proprio lavoro lo sanno trasmettere ed insegnare agli altri.

Nel 2014 il loro laboratorio è stato accreditato dalla Regione Toscana come Bottega-Scuola una qualifica che consente, come nelle botteghe rinascimentali fiorentine del Della Robbia , di imparare il “mestiere” direttamente in bottega dove si imparano le tecniche di lavoro e si toccano con mano i problemi del ceramista e si può avere dei crediti formativi, Sandra e Stefano possono ospitare stager e tirocinati o chi vuol fare un master in tecniche specifiche.

Nel 2014 hanno fatto una mostra espositiva personale nella casa-museo di Benvenuto Cellini a Vicchio.

 


 

EFFETTO DIDATTICA
Opere di terra quasi eterne ovvero l'arte della ceramica invetriata a Il Grande Museo del Duomo

Un laboratorio in mostra: dal 9 al 19 giugno, lo spazio adibito alle esibizioni temporanee ho ospita le creazioni scaturite dal laboratorio di studio pensato per due 5° classi del Liceo Artistico Leon Battista Alberti.

 


 

Associazione culturale Culter

 via Masaccio, 17 - 50136 Firenze 

p.iva 02135190979 - c.f. 92070130486

tel. +39 328 7084059  fax 055 540028 

  • Wix Facebook page
  • Instagram
  • Wix Twitter page